A Modena si festeggia “La notte gialla”, serata dedicata a Vasco Rossi e al suo grande concerto Modena Park. Tuttavia debbo riconoscere di non essere mai stato un suo grande fan, mi piaceva Massimo, Massimo Riva, il suo chitarrista meno bello e più sanguigno. Era fantastico vedergli prendere il palco nella pausa del suo […]

La notte gialla La notte gialla

 

A Modena si festeggia “La notte gialla”, serata dedicata a Vasco Rossi e al suo grande concerto Modena Park.

Tuttavia debbo riconoscere di non essere mai stato un suo grande fan, mi piaceva Massimo, Massimo Riva, il suo chitarrista meno bello e più sanguigno. Era fantastico vedergli prendere il palco nella pausa del suo capo, dare tutto in un quarto d’ora da leone e poi tornare a fare il gregario. Ebbi la fortuna di averlo come cliente abituale de La Lumira e infine, come spesso succede, come amico.

Gli chiesi anche di procurarmi una chitarra, una Gibson per l’esattezza, ma non fece in tempo a portarmela. E comunque Non avrei mai imparato a suonarla. Era dolcissimo e introverso, dopo l’esperienza della Steve Roger’s Band stava cercando una nuova dimensione che pure non fece in tempo a spiegarmi.

Tornò alla Lumira anche dopo, anzi c’è ancora in certe smorfie di suo cugino Marco, maitre e sommellier del ristorante, che in questa foto gli somiglia tantissimo.

Ciao Massimo!